La top 10 degli anime più visti in Italia

Advertisements

Guai a chiamarli con il semplice appellativo di “cartoni animati giapponesi”: l’anime, entrato a far parte della cultura italiana dagli anni ’70, continua ad essere uno dei generi preferiti da giovani e meno giovani. Dai temi familiari alla convivenza coi robot, da creature soprannaturali a veri e propri thriller investigativi, il genere si è evoluto di decennio in decennio fino ad arrivare ai giorni nostri dove trama, ambientazioni ed estetica ne fanno da padrona. Il tema è caldo, i protagonisti indimenticabili, le emozioni impagabili. Ecco la top 10 degli anime più visti in Italia!

Dragon Ball (dal 1989 in Italia)

Sono passati ormai più di trent’anni da quando il capolavoro di Akira Toriyama è approdato nelle televisioni italiane e il suo successo non risente minimamente del tempo trascorso. Un fenomeno che ha segnato intere generazioni arrivando ai giorni nostri con Dragon Ball Super, anch’esso popolarissimo e graditissimo. Uno degli anime più conosciuti al mondo, uno dei più apprezzati soprattutto qui in Italia.

One Piece (dal 2001 in Italia)

Vera punta di diamante degli anime del Sol Levante, One Piece è un capolavoro, tutt’oggi in corso, ed è uno tra i più influenti anime mai realizzati. La trama la conosciamo tutti ma, se c’è ancora qualcuno lì fuori che non sa cosa significhi diventare il Re dei pirati, che si affretti a far parte della ciurma di Monkey D. Rufy e non se ne pentirà!

Naruto (dal 2006 in Italia)

Così recita l’inizio del manga da cui è tratto Naruto, uno degli anime più amati in Italia: “C’era una volta uno spirito malvagio dalle sembianze di una gigantesca Volpe a Nove Code. […] Per far fronte a quello spirito, la gente invocò l’aiuto dei ninja. Uno solo di quei ninja, a costo della propria vita, riuscì a imprigionare lo spirito.” Il giovane ninja dodicenne Naruto Uzumaki, costantemente emarginato, non sapeva di essere lui il custode del demone. E le sue avventure rimarranno impresse nella storia.

Death Note (dal 2008 in Italia)

Al di là delle qualità artistiche ed estetiche, Death Note è un capolavoro che ha creato uno dei personaggi più intriganti che il mondo degli anime abbia mai visto: Light Yagami. Una serie tv thriller dal ritmo serrato, temi stimolanti, frequenti colpi di scena inaspettati e affascinanti battaglie di arguzia. Uno tra i migliori anime degli ultimi tempi.

Fullmetal Alchemist: Brotherhood (dal 2009 in Italia)

Senza dubbio una delle serie anime più epiche e meglio raccontate mai realizzata, oltre ad essere una tra le serie più viste in Italia. Fullmetal Alchemist: Brotherhood è uno spettacolo che fa oscillare i sentimenti in mondo violento tra esaurimento emotivo e comicità travolgente. Assolutamente un must to watch!

Tokyo Ghoul (in Italia dal 2014)

Nella città di Tokyo si verificano omicidi strani e a dir poco cruenti. La causa è attribuita alla presenza di ghoul, esseri che si cibano esclusivamente di esseri umani. Ken Kaneki, giovane studente universitario, conosce la giovane Rize ma non sa che, sotto il suo aspetto affascinante, cela uno spietato ghoul. Dopo diverse vicissitudini il ragazzo diventa un mezzo ghoul e, come tale, deve guadagnarsi il suo territorio di caccia. Violento, cattivo, elaborato, dagli effetti speciali spettacolari, Tokyo Ghoul è un’esperienza viscerale!

L’attacco dei giganti (dal 2015 in Italia)

Che dire: erano anni che non si assisteva ad uno spettacolo del genere. In una realtà post-apocalittica il mondo ha trovato rifugio dentro una cinta muraria e vive con la speranza che non si verifichi nuovamente l’evento nefasto che 300 anni fa terrorizzò la popolazione: l’attacco dei Giganti. Ebbene, quel maledetto giorno si è ripresentato. I Giganti hanno sfondato il muro e si stanno cibando delle loro prede preferite: gli umani.

One Punch Man (dal 2015 in Italia)

Folle, divertente, fresco, spensierato. One Punch Man parla di Saitama, un eroe noioso e annoiato che, dopo anni di duro allenamento, è diventato talmente forte da sconfiggere ogni nemico con un solo pugno. Stava per perdere il brivido della battaglia quando, all’improvviso, un cyborg chiamato Genos lo invita a iscriversi all’Associazione Eroi, organizzazione che riunisce gli eroi di tutto il mondo per combattere il male. Vedere Saitama partire dal grado più basso d’eroe è uno spettacolo impagabile!

My Hero Academia (in Italia dal 2018)

È un dato di fatto: grazie alla sua trama ed alle sue impressionanti scene d’azione, My Hero Academia è diventato un vero e proprio fenomeno di culto qui in Italia. In un mondo in cui una mutazione genetica ha permesso all’80% del genere umano di sviluppare un superpotere, Izuku Midoriya sogna di entrare nella cerchia di uomini valorosi che combattono il male. Peccato che lui faccia parte di quel raro 20% della popolazione non affetto dalla mutazione…

Demon Slayer (in Italia dal 2019)

Non bisogna essere necessariamente essere fan degli anime per divertirsi con Demon Slayer. Un giorno Tanjiro, orfano di padre, di rientro dal villaggio, trova sua madre e i suoi fratelli brutalmente massacrati. Solo sua sorella è sopravvissuta, ma è stata trasformata in un demone. Con un’animazione sbalorditiva e scene d’azione magistrali, quest’anime è nei top più visti nel nostro Paese.

Loading...