I migliori giochi da tavolo per un Natale in lockdown

Advertisements

DPCM, spostamenti, aree colorate: sembrano le regole di un gioco da tavolo ma… magari fosse così! In realtà sono i veri e propri capisaldi di questo Natale 2020, tanto anomalo quanto bizzarro. Conoscenti, cenoni, parenti vicini e lontani, baci e abbracci, meglio risparmiarseli per i mesi a venire e per il prossimo Natale, quando il vaccino anti Covid-19 sarà disponibile. Sappiate però che il divertimento non è stato vietato: sarà soltanto diverso. Non è obbligatorio farsi stordire da canzoni di Natale ad alto volume e nuotare in una folla di gente che vi augura calorosi auguri di buone feste. A volte è sufficiente un mazzo di carte, un tabellone, qualche pedina e degli amici fidati.

Che si lancino i dadi, ecco a voi i migliori giochi da tavolo per un Natale in lockdown!

Lock Down BOARDGAME

Apriamo le danze con un nuovissimo gioco da tavolo tutto italiano: Lock Down BOARDGAME. Da 2 a 11 giocatori, ruota intorno all’ormai ben noto lockdown. L’obiettivo è quello di scoprire chi sia la spia in gara prima di arrivare alla fine del lockdown, il tutto accumulando quanto più denaro possibile.

Pandemia

Restando sempre sul tema, ecco un altro gioco per esorcizzare il lockdown: Pandemia. Uscito per la prima volta nel 2007, prevede dai 2 ai 4 giocatori (da 1 a 6 con le espansioni) che devono cooperare per trovare le cure alle malattie che stanno flagellando il mondo, prima che queste si diffondano in tutto il globo raffigurato sul tabellone di gioco.

Monopoly

Di proprietà della statunitense Hasbro, Monopoly è probabilmente il gioco da tavolo più popolare al mondo, ideato agli inizi del XX secolo. Trae spunto dall’idea di monopolio, difatti vince il giocatore che avrà accumulato più fortuna in termini di soldi e proprietà. Giocabile da 2 a 6 persone, è un passatempo intramontabile che ha intrattenuto (e lo fa tutt’ora) intere generazioni. Non è mai troppo tardi per iniziare a giocare!

Jumanji

Ispirato al film cult uscito nelle sale nel 1995 che vedeva come protagonista Robin Williams, Jumanji vi darà la possibilità di giocare voi stessi in prima persona al gioco da tavolo più catastrofico al mondo. L’obiettivo è quello di decodificare i messaggi segreti presenti sulle carte e, lanciando i dadi, raggiungere per primo il centro del tabellone. Un must have.

Dixit!

Date lustro alla fantasia, comincia Dixit! Il gioco è costituito da un tabellone, delle pedine e tantissime carte raffiguranti fantastiche illustrazioni. Il giocatore che verrà nominato Narratore sceglie una delle sue carte, per poi descriverla con una sola parola. I concorrenti, dai 3 ai 6 giocatori, scelgono a loro volta la carta in loro possesso che più si avvicina alla parola pronunciata. Alla fine, i giocatori dovranno indovinare qual è la carta scelta dal narratore.

Risiko

Il gioco di società più famoso in tema di conquista del mondo. Dai 3 ai 6 giocatori, Risiko è incentrato sulla strategia, dove ogni partecipante deve completare i propri obiettivi a colpi di dadi e carrarmati. Un grande classico che non tramonterà mai.

Pictionary

In Pictionary l’abilità con la matita la fa da padrona. È un gioco di squadra dove ogni partecipante, a turno, pesca una carta indizio che dovrà far indovinare ai propri compagni, ovviamente disegnando la soluzione! Spaziando da parole concrete a concetti astratti, è un gioco davvero stimolante e creativo.

Cranium

Volete un gioco che dia sfogo al vostro talento? Ecco a voi Cranium, da quattro giocatori in su. Ogni squadra deve completare, entro lo scadere del tempo, le attività presenti sul tabellone che riguardano 4 categorie: recitazione e canto, disegno e scultura, cultura generale, abilità con le parole. Un gioco davvero super divertente.

Coco Rido

Ecco finalmente un gioco per adulti, esplicitamente vietato ai minori di 18 anni, politically incorrect, indecente, volgare, divertente… insomma, siamo ancora qui a parlarne?

Taboo

Da quattro giocatori in su, Taboo è il gioco delle parole vietate, in cui i compagni di squadra devono indovinare una parola misteriosa. La difficoltà risiede nel fatto che il giocatore di turno non deve nominare una selezione di parole proibite, pena la mancata assegnazione del punto. Più parole misteriose vengono indovinate, più si avanza sul tabellone. Un gioco dove fantasia, attenzione e pensiero creativo fanno la differenza. Consigliatissimo.

Loading...