Le cavità più ampie e profonde della Terra

Advertisements

Mentre alcuni credono ancora che la Terra sia piatta, la maggior parte di noi ha visto la luce e ora sa che, invece, somiglia di più a un pallone. Ma anche all’epoca, non potevano davvero credere a questa storia della Terra piatta, viste quante montagne e quante doline ci sono sul nostro pianeta. Conosciamo a memoria i nomi delle montagne più alte, ma raramente ci tuffiamo alla scoperta delle cavità più profonde che la Terra ci offre.

 

 

Great Blue Hole, in Belize
La “Grande Voragine Blu”. Mai nome più azzeccato. È profonda 124 metri ed è diventata famosa per essere uno dei migliori luoghi del pianeta in cui fare immersioni. È un’area di ricerca per lo studio della vita marina.

 

Il Big Hole di Kimberley, in Sudafrica
Si dice sia profondo 1097 metri (diciamo 1100, non se ne accorgerà nessuno). Questa dolina è in realtà una grande miniera che non è stata portata alla luce da Madre Natura, ma dall’uomo. Abbiamo fatto tutto noi. Ed ha davvero un nome poco fantasioso. Quasi brutto.

 

 

Il Foro della Gloria di Monticello, in California
Guarda, è un buco profondo, si chiama “foro della gloria” e risucchia 1’340000 mq d’acqua al secondo. Non aggiungo altro.

Barkley Pit a Butte, in Montana
È il pozzo di una miniera di rame, ora ricolma di acqua altamente acida. Motivo che spiega questo colore bizzarro e questo aspetto inquietante. È largo oltre un chilometro e mezzo e profondo 250 metri.

 

 

Il pozzo superprofondo di Kola, in Russia
È davvero profondo, ragazzi! Lo dice anche il nome. Arriva a misurare circa 6700 metri e l’unico motivo per cui è stato scavato era soltanto vedere cosa poteva succedere scavando un foro profondo 6700 metri.

Chand Baori, nello stato indiano del Rajasthan
Questo meraviglioso pozzo a gradini è profondo circa 30 metri. Sembra un posto davvero poco rassicurante per scendere le scale. Si trova in questa lista perchè è uno dei pozzi più profondi mai scavati in India dall’uomo. O almeno credo. Perchè dubito davvero che l’acqua possa aver creato una rampa di scale così perfetta.

 

 

La porta dell’Inferno a Darvaza, in Turkmenistan
È profonda solo 20 metri, ma è perennemente in fiamme. Sembra davvero una specie di accesso agli Inferi, il che significa che forse sarebbe meglio farsi accompagnare da un prete o con qualche uomo religioso. Per sicurezza.

Advertisements


Loading...