I 7 migliori film sui cavalieri di tutti i tempi

Advertisements

Come già probabilmente saprete, il titolo di cavaliere ha avuto origine nell’Europa Medievale. Soltanto i veri guerrieri dotati di grande coraggio e senso dell’onore erano all’altezza del valoroso titolo. Ovviamente, esistono centinaia e centinaia di storie e leggende che parlano di prodi cavalieri e delle loro scorribande. Alcune di queste avventure sono diventate sceneggiature cinematografiche e, caspita, sono anche venute fuori bene!

Ecco 7 tra i migliori film sui cavalieri di tutti i tempi!

1. Le crociate – Kingdom of Heaven (2004)

Un fabbro del XII secolo di nome Balian sta vivendo un periodo difficile della sua vita: suo figlio è stato ucciso e sua moglie, incapace di affrontare la tragedia, si è suicidata. Un giorno, il barone Gottfried, padre di Balian, lo invita ad unirsi alla Crociata. Senza pensarci due volte, Balian accetta e, comprensibilmente, tutto questo cambierà totalmente la sua vita. A metà del loro viaggio, suo padre viene gravemente ferito e Balian finisce a Gerusalemme, dove diventerà un contadino. Ma la Crociata è venuta a bussare di nuovo, quindi, un cavaliere deve fare quello che un cavaliere deve fare!

2. King Arthur (2005)

Re Artù e i suoi Cavalieri servivano il Papa da anni nonostante sognassero, in gran segreto, di tornare dalle loro mogli e dai loro figli. Il loro momento era quasi arrivato, quando Roma presentò loro un nuovo compito: i cavalieri dovevano scortare il discepolo del Papa nella capitale. Ovviamente non era una passeggiata, dato che spietati sassoni li aspettavano dietro ogni angolo. Questo sarà il loro ultimo compito, indipendentemente dal fatto che sopravviveranno o meno. Ed è anche il motivo per cui è un gran bel film!

King Arthur

3. Braveheart – Cuore impavido (1995)

William Wallace non ha genitori sin da tenera età. Ad accompagnarlo nella sua crescita è stato suo zio, che gli ha dato una solida educazione. Da adulto, Wallace decide di tornare in patria per trovarsi una moglie e vivere una vita normale. E dov’è il divertimento in tutto ciò? I suoi piani cambiano drasticamente quando la sposa di Wallace muore per mano degli inglesi, dando vita alla sua vendetta personale e che, a sua volta, si sviluppa in una guerra totale contro gli oppressori. “Possono toglierci la vita, ma non ci toglieranno mai la libertà!”

4. Il destino di un cavaliere (2001)

William, un contadino orfano, sogna da una vita di diventare un cavaliere. In qualità di uomo qualunque, non c’è modo per lui di raggiungere tale titolo. Pertanto, è costretto a servire come scudiero il suo nobile padrone. Un giorno, il suo padrone muore, e William decide di fingersi lui stesso un nobile cavaliere. E funziona! Falsificati i documenti, partecipa ad un torneo cavalleresco con un nuovo nome – Ulrich von Lichtenstein. Lascio a voi vedere come finisce.

5. Ironclad (2010)

Il film ci porta indietro al XIII secolo, l’era dei Cavalieri Templari. Sotto la pressione del popolo e di coloro che gli sono vicini, re Giovanni firma una legge sulla libertà e l’immunità non solo per i cittadini comuni, ma anche per la nobiltà. Dopo qualche tempo, Giovanni torna sulla sua parola e cerca di riportare indietro il vecchio ordine delle cose. Tutti, compresi i Templari, che proteggono il castello di Rochester, decidono di resistere al re traditore. Ed è lì che inizia il divertimento!

kinopoisk.ru

6. Arn – L’ultimo cavaliere (2007)

Il personaggio principale, un giovane del clan Arn, viene mandato in una prestigiosa scuola in Europa, ma la sua folle passione per le donne entrava costantemente in conflitto con i suoi studi. Alla fine, viene esiliato in Terra Santa, dove diviene un vero cavaliere con tanto di spada e armatura. Da lì in poi, lo vediamo partecipare a molti eventi significativi di quei tempi. Gli appassionati di storia ameranno sicuramente questo film.

7. Giovanna d’Arco (1999)

Fin dalla tenera età, Giovanna d’Arco sentiva voci nella sua testa e aveva strane visioni. Per tutta la vita, Giovanna credeva che fosse Dio a mandarle tali visioni. Ognuna di queste le diceva che lei aveva il potere di portare la Francia alla vittoria, ed è quasi esattamente ciò che è successo. Tuttavia, il prezzo della vittoria era molto alto: doveva sacrificare la propria vita.



Loading...