8 volte in cui i film hanno predetto il futuro

Advertisements

I film di fantascienza possono prevedere lo sviluppo della tecnologia? A volte sembra che gli sceneggiatori e i registi abbiano il potere di vedere come sarà il futuro dell’umanità. Oppure è solo il frutto della loro sfrenata immaginazione?

Ci sono molti casi in cui i guru della tecnologia si sono ispirati alla fantascienza, che li ha portati alla creazione di autentiche e rivoluzionarie innovazioni. Ma le cose non sono sempre così ovvie. Ci sono momenti in cui i film, in realtà, sostituiscono eventi e tecnologia e la gente non può fare a meno che meravigliarsi delle quasi improbabili coincidenze.

1. Ritorno al futuro 2 (1989)

Il franchise “Ritorno al futuro” ci ha dato gli hoverboards, dispositivi simili agli skateboard ma con tecnologia antigravità invece che ruote. Il film ha ancora più gadget! Un altro dispositivo futuristico, che è stato poi inventato nella vita reale, si è rivelato essere gli “occhiali col telefono incorporato”. Vi ricorda qualcosa?

2. Terminator (1984)

Nel primo Terminator, i droni volanti si vedono solo brevemente. All’epoca, l’idea di aerei pilotati da robot che trasportano morte e fuoco sembrava fantascienza ma, oggi, i droni sono ovunque!

3. Minority Report (2002)

Per il suo film del 2002, Spielberg ricorse all’aiuto dei migliori futurologi per rendere credibile l’anno 2054. E alcune ipotesi si sono rivelate spaventosamente puntuali. La pubblicità personalizzata che segue il personaggio principale è molto simile alla pubblicità contestuale che ci circonda sulle pagine web. Le interfacce senza contatto, che rispondono ai gesti delle mani, sono apparse nel 2010, anche se non sono ancora diventate così efficaci come in Minority Report.

4. Total Recall – Atto di forza (1990)

Siamo ancora lontani dalla colonizzazione e dalla terraformazione di Marte ma le auto a guida autonoma non sono più una fantasia. Certo, i veicoli auto-guidati da Google non sono controllati da un androide amichevole ma le somiglianze sono incontestabili.

5. Il rompiscatole (1996)

Nel film Il rompiscatole, c’è una scena in cui Jim Carrey urla qualcosa su come gli americani, combinando TV, telefoni e computer, potranno presto visitare il Louvre su un canale e guardare la lotta femminile su un altro. Inoltre, possono fare acquisti direttamente da casa e giocare a Mortal Kombat con il loro amico in Vietnam. Questa linea si è rivelata una previsione molto profetica sul futuro dell’intrattenimento all’interno delle nostre case.

6. Io sono Leggenda (2007)

Un dettaglio molto interessante si vede nella scena in cui Will Smith vaga in una New York post-apocalittica. Un enorme cartellone con i loghi combinati di Batman e Superman è visibile nella devastata Times Square. A quanto pare, nell’universo di questo film, “Batman vs. Superman” è uscito poco prima che il mondo si tuffasse nel caos. Inoltre, i finti loghi nel film e quelli reali sono quasi identici.

7. The Net – Intrappolata nella rete (1995)

Quando questo thriller sulle cose high-tech uscì, il concetto di “furto di identità” non era del tutto nuovo ma Internet viveva ancora la sua infanzia. Sia l’hacking che il furto di dati erano quindi più uno scherzo che una minaccia. Inoltre, la “Rete” predisse la capacità di ordinare cibo senza uscire di casa e senza parlare con nessuno, conosciuta anche come una delle migliori invenzioni di sempre.

8. Supernatural (2005-2020)

E per dessert, uniamoci a Sam e Dean Winchesters in una delle loro avventure. Nella stagione 5, episodio 4 di Supernatural, Dean è mandato nel 2014, dove viene a sapere che una cosa chiamata virus croato aveva virtualmente distrutto il paese e forse il mondo. Dopo che i sopravvissuti scoprirono che veniva dal passato, uno di loro (Chuck, che ora sappiamo essere il Dio), dice a Dean che quando tornerà nel 2009, dovrebbe, e cito: “accumulare carta igienica, come se fosse fatta d’oro.” Suona stranamente familiare, non è vero?



Loading...