7 fatti su Indya Moore che dovresti conoscere

Advertisements

Indya Moore è un modello da seguire. Ha vissuto anni di bullismo, problemi di genere, discriminazione e persino abusi prima di diventare la star di Pose, uno dei volti di Louis Vuitton, una delle persone più influenti al mondo e, per finire, uno dei più brillanti attori “senza genere” di tutti i tempi: che percorso a soli 25 anni! Nonostante questa incredibile storia di successo, ci sono ancora così tante cose che probabilmente non sai su Indya Moore. Siamo qui per risolvere il problema e darti alcune informazioni in più.

1. Indya è cresciuto in una famiglia di Testimoni di Geova

Entrambi i genitori di Indya erano Testimoni di Geova, ciò significava che non avevano la più pallida idea di come crescere un figlio “senza genere”. Quando Indya non agiva secondo il genere predefinito, i genitori usavano la punizione per cercare di cambiare quel comportamento. Dev’essere stato un periodo molto difficile per Indya. Ad oggi, ha scelto di interpretare questo comportamento non come una crudeltà, anche se lo pensava sul momento, ma più come una mancanza di comprensione. I suoi genitori non hanno mai sperimentato cosa vuol dire avere un figlio “senza genere” quindi non avevano un quadro di riferimento, semplicemente non riuscivano a capire.

2. Indya ha lasciato casa all’età di soli 14 anni

Vivere con genitori che non ti capiscono non è facile, aggiungi un fattore religioso a tutto ciò e può diventare veramente insopportabile. Indya sa che i suoi genitori lo amavano ma, semplicemente, non potevano accettarlo per quello che era. Così, all’età di 14 anni, ha preso la decisione di lasciare casa per entrare nel mondo dell’adozione. Non è stato tanto più facile. Ha vissuto in diverse case adottive in tutta la città, affrontando un sacco di problemi e di abusi sulla strada.

3. Indya ha preso per la prima volta gli ormoni di sostituzione in casa adottiva

Uno dei genitori adottivi di Indya era una donna transgender e gli ha permesso di provare gli ormoni di sostituzione, dandogliene alcuni dei suoi. Indya dice che in quel momento ha provato una forte emozione, si è sentito più felice, più bello e più a suo agio nel suo corpo. Alla fine, però, ha detto al suo genitore adottivo di non dargli più niente e Indya si è trovato costretto a compiere alcune azioni piuttosto discutibili, come ad esempio favori sessuali in cambio di soldi, al fine di essere in grado di accedere alla terapia ormonale sostitutiva.

4. Indya Moore non ha mai seguito lezioni di recitazione

Già, è vero, è tutto puro talento e un sacco di lavoro. Indya non ha mai seguito una sola lezione di recitazione nella sua vita. Così, l’annuncio del ruolo di Angel Evangelista è stato un’incredibile opportunità, che gli ha dato la possibilità di dimostrare le sue abilità come attore. Indya dice che non è facile mettersi nello stato d’animo del personaggio ma che impara a farlo vivendo ogni scena come se fosse il personaggio stesso. Non ha un metodo ad hoc ma ce la mette tutta nel trovare il modo migliore per entrare nel personaggio.

5. Indya spera in maggiori opportunità per gli attori trans

A Indya piace l’idea di portare più personaggi trans sul piccolo e grande schermo, sperando che in futuro ci saranno più opportunità non solo per recitare parti drammatiche della loro vita. Secondo Indya, in questo momento sembra che gli attori trans siano utilizzati solo per mostrare le difficoltà della loro identità di genere, il dolore e l’ostracizzazione della società. Spera che un giorno sarà diverso e che potranno ottenere ruoli che metteranno in mostra il loro talento multiforme. In una delle sue interviste, Indya ha detto che un giorno vorrebbe interpretare un supereroe, qualcuno come She-Hulk.

6. Indya vuole studiare biotecnologia

Ha dovuto lasciare la scuola all’età di 15 anni per trovarsi un lavoro. Ha iniziato a fare il modello e a recitare, poi è riuscito ad ottenere il suo diploma. Da allora è entrato nel mondo del lavoro a pieno ritmo ma vorrebbe essere in grado di studiare biotecnologia per saperne di più sulle possibilità di terapia ormonale sostitutiva e sugli aspetti più scientifici del suo funzionamento. Ha solo bisogno che la sua carriera diventi più stabile in modo da poter gestire tutte le spese.

7. Indya si è ravvicinato ai suoi genitori

Anche se Indya ha scelto di lasciare casa quando aveva solo 14 anni, da allora si è riavvicinato ai suoi genitori. Indya è molto grato di avere genitori che sono stati in grado di imparare e di accettare le sue differenze, scegliendo di far parte della sua vita. Col passare del tempo, sua madre ha imparato ad usare i pronomi al plurale ma, all’epoca, Indya usava solo pronomi femminili. Ora la situazione è più divertente, dove Indya ricorda costantemente alla madre che è “loro” e non “il/lei” e la mamma sbuffa del tipo “oh, deciditi”. Ma è un lavoro in corso e Indya sa che il progresso è fatto di passo alla volta.



Loading...