7 adattamenti di Cenerentola classificati dal migliore al peggiore

Advertisements

Ehi, ragazzi! Quali sono i vostri piani per stasera? Se avete risposto “Sbronza davanti ai film di Cenerentola”, allora vi abbiamo appena letto nel pensiero! Ma con così tanta scelta, può essere davvero difficile decidere quale film di Cenerentola guardare perché ci sono quelli che ti possono effettivamente piacere e quelli che odierai ma sarai comunque davanti perché non c’è nient’altro da fare. Lascia che sia Brainberries ad aiutarti a prendere delle decisioni consapevoli. In questo articolo, abbiamo fatto la classifica dei film di Cenerentola dal migliore al peggiore, per darti un profondo senso di terrore mentre scali la lista. Prego!

1. Cenerentola (1950)

Questo classico animato Disney – il film con il più alto incasso del 1950 e vincitore di due

Oscar – serve ancora come ispirazione per i film contemporanei tra cui Frozen. E Frozen Fever. E L’avventura di Olaf. E Frozen II. E tutti gli ulteriori derivati di Frozen, sequel e prequel che ci saranno nei prossimi anni. Ciò che lo rende davvero speciale sono gli amici topi di Cenerentola che cantano cose coinvolgenti come “Lascia il cucito alle donne e vai a farti una spuntatina.” L’unica cosa che impedisce a questo film di ottenere il massimo di pollici in su è la mancanza di dissolutezza, fumo e alcool, comunemente presenti nei cartoni animati Disney del momento.

2. La leggenda di un amore – Cinderella (1998)

Vorremmo tanto definire questa versione di Cenerentola come un enorme mucchio di escrementi umani ma anche il nostro livello di cinismo ha i suoi limiti. Ambientato nel Rinascimento e con un Leonardo Da Vinci in un ruolo stranamente prominente, i critici hanno universalmente elogiato il film per la sua recitazione, ad opera di Drew Barrymore in una forte e determinata Danielle de Barbarac (in realtà chiamarla Cenerentola sarebbe stato piuttosto banale) e Anjelica Huston nei panni della malvagia matrigna. L’unico vero colpo di scena di questo film è che non contiene topi che cantano su come il cucito sia un lavoro per le donne.

3. A Cinderella Story (2004)

La protagonista di questo film è Hillary Duff adolescente, al culmine della sua popolarità, quando Eminem dichiarava nella canzone “Ass Like That” che il suo posteriore già invecchiato era allora troppo giovane per essere ammirato. Comunque, questo film è spazzatura pura al 100% per tanti motivi. Nella storia lei sta risparmiando soldi per andare a Princeton lavorando in una tavola calda. Con una retta di più di 40.000 dollari all’anno al momento del film, speriamo che lei abbia un decennio da perdere. Il suo amico segreto virtuale finisce per diventare quarterback della scuola superiore e ha un’offerta alla USC. Assurdo! Suo padre muore in un terremoto. E’ ambientato a San Bernardino, l’unica cosa plausibile del film.

4. Another Cinderella Story (2008)

Quando pronunci il titolo di questo film ad alta voce, dovresti alzare gli occhi al cielo. Un’altra storia di Cenerentola? Domandi tra te e te. Questa cagata di film è davvero necessaria? Non lo è. Ma questo non ti impedirà di guardarlo. Ambientato in un’epoca contemporanea, Selena Gomez interpreta Mary Santiago e ha un tutore legale malvagio anziché una matrigna. Il ballo serale è stato sostituito da un ballo di liceo. Invece di una pantofola di vetro, c’è un Zune, il lettore multimedia portatile di Microsoft che è stato dismesso nel 2012. Nessuna fata madrina, anche se trasformare Santiago in una schizofrenica che vede esseri immaginari sarebbe stato un po’ più intrigante. Niente topi che cantano anche se non avrebbe salvato comunque questa favola. La cosa più strana di questo film è la differenza evidente di età tra la 15enne Gomez e il ventiseienne Joey Parker (Drew Seeley), la versione del Principe Azzuro. Dov’è Chris Hansen quando abbiamo bisogno di lui?

5. La Cenerentola di Rogers & Hammerstein (1967)

Questo adattamento non ha mai avuto una possibilità. Lesley Ann Warren incarna una dolce e sciropposa protagonista principale, il set e anche i costumi sono orrendi, la produzione stile high school è schifosa e non c’è una sola esplosione, nessun club di combattimento sotterraneo o alcun robot malvagio! Vergogna, Rogers e Hammerstein! Quanti membri di studio di produzione teatrale ci vogliono per avvitare una lampadina / mettere insieme una versione più o meno competente di questa fiaba?

6. Cenerentola (1960)

Questo sporco pozzo nero si fa passare per una commedia, solo che le commedie dovrebbero essere divertenti. Il protagonista è Jerry Lewis nel ruolo di Fella, versione maschile di Cenerentola (Ah! Lo stai scaricando?), il che la dice lunga su quello che devi sapere. La premessa è che la fiaba originale di Cenerentola ha portato le donne ad avere aspettative impossibili per i loro mariti, facendole diventare mogli fastidiose. Anche per gli standard del 1960, il discorso latente è molto sessista.

7. Cenerentola (1914)

Di tutte le versioni di Cenerentola, questa è la più sconcertante. Immaginate di sedervi davanti a un film di 1 ora e 40 minuti senza dialogo di alcun tipo! Che succede? Nessun colore! Siamo stati completamente stupiti! Abbiamo smanettato un po’ in giro con le nostre impostazioni audio e colore ma senza alcun risultato. Abbiamo avuto un’idea di quello che stava succedendo solo perché le scene erano tagliate con del testo che spiegava ciò che usciva dalle bocche silenziose. Nessuna colonna sonora hip-hop. Ragazzi, vogliamo chiamare l’assistenza clienti Paramount Pictures e dare loro un pezzo della nostra immaginazione?



Loading...