Le migliori strategie per uno smart working produttivo

Advertisements

Ne abbiamo sempre parlato, abbiamo fatto una valanga di corsi di formazione, di webinar, di aggiornamenti. Ma mai in così tanti ci eravamo ritrovati a lavorare da remoto, tutti insieme, all’improvviso e per così tanto tempo. Uno dei lati positivi di questa pandemia, se possiamo dire così, è che ci ha messi nella condizione concreta di farlo. E ci ha dimostrato che si può fare davvero! Niente sveglia super presto, niente imbottigliamenti nel traffico, niente sportina per il pranzo! Ci alziamo un po’ più tardi, facciamo colazione con calma, ci diamo una sistemata e dritti al computer… si lavora! (Con un enorme vantaggio anche per l’ambiente!) Ma avete trovato la vostra giusta dimensione per lavorare in smart working come si deve? O state ancora lottando con l’organizzazione di casa, famiglia e lavoro e il vostro ufficio vi manca terribilmente? Lavorare da casa ha i suoi pro e i suoi contro, ma se avete bisogno di qualche dritta per renderlo il più produttivo e il meno stressante possibile, vi diciamo noi come fare! 

Lo spazio giusto

Vi occorre una stanza di casa tutta per voi o anche un angolo del soggiorno, se non avete bambini che vi scorazzano intorno urlando, e organizzate la scrivania proprio come se fosse quella del vostro ufficio. Via tutto quello che non è inerente al vostro lavoro e che occuperebbe solo spazio… sul tavolo e nella vostra testa!

Niente distrazioni 

Solo l’essenziale. Avete bisogno di un computer, di un block notes, di pelle blu, nere, rosse e verdi, di post-it, del cavetto del cellulare, di una bottiglia d’acqua per tenervi idratati, della foto dei vostri genitori per sentirli più vicini a voi? Perfetto, mettete tutto sulla scrivania. Ma solo quello che vi serve realmente. Il resto è solo un ingombro.

Giusta illuminazione

Scegliete una stanza o un angolo luminoso della casa. Lavorare in un ambiente non adeguatamente illuminato per tutta la giornata vi porterà ad affaticarvi molto più del necessario!

Niente disordine

Siate ordinati! Per avere il lavoro davvero sotto controllo occorre essere ordinati. Niente pile di scartoffie buttate a destra e a manca. Niente post-it con promemoria lasciati ad invecchiare per settimane sullo schermo del computer. Finito un lavoro, buttate via il superfluo e mettete a posto il necessario. Scrivania sgombra e ordinata. Sempre!

Connessione a internet

Va senza dire che una buona connessione a internet agevola non di poco il lavoro. Vi fa risparmiare un sacco di tempo… e di pazienza! Ricezione e invio dei documenti più veloce, reperire informazioni è più agevole. E potete lavorare anche su più fronti contemporaneamente. In questo periodo di quarantena sono molti gli operatori che stanno potenziando le loro reti, proponendo ai loro clienti migliorie e offerte dedicate. Date un’occhiata se serve!

Come se stessi andando in ufficio… 

È importante conservare la routine del lavoro. Soprattutto dopo tante giornate chiusi in casa. Al mattino sveglia, ci si veste (quasi) come se stessimo per uscire e poi ci si mette al lavoro. Non mettetevi al computer in pigiama! Può capitare una volta di sentirvi più produttivi se siete in tenuta super comoda da casa, ma fate in modo che non diventi un’abitudine!

… ma con pause più rilassate

Uno degli aspetti più positivi dello smart working è che la vostra cucina è proprio lì, nella stanza accanto al vostro ufficio. Il triste caffè ai distributori automatici dell’ufficio può trasformarsi in un salutare frullato, in un frutto o in un toast preparato e mangiato. E potrete condividere il pranzo con il vostro partner o con tutta la famiglia. E tutto mentre siete a lavoro!



Loading...